PERSONAGGI - Serie TV - Il segno del comando

Vai ai contenuti

Menu principale:

IL SEGNO DEL COMANDO
          
Nazionalità: Italia - Anno di produzione: 1972 - Genere: sceneggiato fantastico - Numero puntate: 5 - Durata puntate: 50 min.
          
Il Professor Edward Forster ha dedicato i suoi studi all'affascinante figura di Lord Byron e riceve da un certo Tagliaferri una lettera contenente una fotografia che riproduce una piazza romana descritta in uno dei diari dello scrittore inglese. Forster era sempre stato convinto che quel luogo non esistesse, che Byron avesse usato un linguaggio simbolico per esprimere qualche strana esperienza vissuta nella capitale italiana. Giunto a Roma, scopre che nessuno sembra avere mai visto la piazza della fotografia e che l'uomo che gliela avrebbe spedita è un pittore morto da cento anni, al cui indirizzo Forster incontra una giovane donna, affascinante e sfuggente. Sarà lei a condurlo fra le antiche strade di una Roma misteriosa, impregnata di atmosfere surreali, e sarà sempre lei a rivelargli che il giorno della sua morte è già stato fissato da almeno due secoli.
PERSONAGGI PRINCIPALI
Ugo Pagliai è LANCELOT EDWARD FORSTER

Il Professor Forster è inglese e ha consacrato la vita allo studio della letteratura del suo paese, in particolare del famoso scrittore e poeta Lord Byron. Forster, che ha abbandonato il primo, ingombrante nome di battesimo per adottare il più semplice Edward, giunge a Roma per svelare un mistero, ma è poco incline a lasciarsi suggestionare dalla magica atmosfera della capitale italiana. Dopo l'incontro con Lucia, il suo spirito razionale vacilla e il professore non è più tanto categorico nel bollare come sciocche superstizioni antiche leggende e credenze.
Carla Gravina è LUCIA

Donna bella e sensuale o riflesso di un'epoca che non si rassegna ad essere relegata nel passato? Questo è l'enigma che rende Lucia così affascinante da portare il Professor Forster a cercarla per tutta la città di Roma. Nessuno sa se sia veramente il fantasma della modella del pittore Tagliaferri vissuta nel XIX secolo, ma è certo che conosce Roma come nessun altro, che appare nei momenti e nei luoghi più imprevisti e che nessuno, oltre a Forster, è mai riuscito a vederla.
Massimo Girotti è GEORGE POWELL

George Powell lavora all'ambasciata della Gran Bretagna a Roma ed è particolarmente versato nelle pubbliche relazioni con le belle ragazze. Ha organizzato la conferenza su Lord Byron che ha condotto Forster in Italia e si sente in un certo modo responsabile per tutto quello che accade al professore durante il suo travagliato soggiorno romano. La sua immagine superficiale e frivola è così accurata da sembrare quasi fasulla e infatti Forster riuscirà a far confessare a Powell il suo vero ruolo in tutta l'intricata vicenda.

PERSONAGGI RICORRENTI
Silvia Monelli è LA SIGNORA GIANNELLI

Apparentemente non c'è nulla di strano nella Signora Giannelli. Dirige l'Albergo Galba con efficienza e discrezione, è sempre pronta a dare consigli e indicazioni, al suo occhio attento non sfugge nulla, ma non dà confidenza né al personale, né ai clienti. Forse è proprio la sua educata, ma fredda efficienza che incute un po' di timore, ancora prima di scoprire che l'affascinante direttrice d'albergo ha la passione per l'occultismo e partecipa regolarmente a sedute spiritiche.
Carlo Hinterman è LESTER SULLIVAN

Il passato di Sullivan è alquanto oscuro. Secondo la polizia, l'uomo è stato implicato in alcuni traffici al limite della legalità, ma a Roma sembra dedicarsi solo al suo lavoro di antiquario. Partecipa alle aste e tenta di convincere il Principe Anchisi a vendergli alcune preziose opere d'arte, ma sia Forster che la polizia sono convinti che l'uomo sia giunto a Roma con altre intenzioni, meno onorevoli.
Rossella Falk è OLIVIA

La Olivia che Forster aveva conosciuto tempo prima in Inghilterra era una donna diversa dalla nervosa e spaventata compagna di Sullivan che ritrova a Roma. Olivia continua a bere troppo e a parlare troppo, ma non ha più la vivacità e la gioia di vivere che Forster ricorda. Al contrario sembra sempre sull'orlo di un collasso nervoso. Odia Lester con tutta se stessa, ma per qualche oscura ragione continua a stare con lui. Una figura patetica, la definisce il commissario di polizia, una povera donna dai nervi fragili che si è trovata coinvolta in un gioco molto più grande di lei.
Franco Volpi è RAIMONDO ANCHISI

La città eterna pullula di figure simili a quella del Principe Anchisi, dei nobili decaduti costretti a privarsi di beni di famiglia per continuare a vivere come ai "vecchi tempi". Anchisi però ha in più una passione non comune per la cultura in ogni sua forma e per Lord Byron in particolare. Forster è stupito dalla ricchezza della sua collezione di opere dello scrittore inglese, ma ancor più dallo strano legame che sembra esserci fra il principe, il pittore Tagliaferri e tutto ciò che ha relazione con il segno del comando.
Paola Tedesco è BARBARA

Segretaria precisa e attenta di George Powell all'ambasciata, Barbara è subito affascinata dal Professor Forster e decide di aiutarlo a fare luce sui misteri che lo perseguitano da quando è giunto a Roma. Non ha un buon rapporto personale con il suo datore di lavoro, ma Powell la giudica insostituibile per la sua indubbia professionalità. Il lavoro le lascia sufficiente tempo libero per i suoi studi di archeologia.
Augusto Mastrantoni è IL COLONNELLO TAGLIAFERRI

E' l'ultimo discendente del pittore Tagliaferri. Non sembra sapere nulla del mistero che coinvolse il suo antenato, ma riconosce subito nella descrizione di Forster l'immagine di Lucia, che era la modella preferita dal pittore. Ormai anziano, il colonnello dedica tutto il suo tempo alla ricca collezione di orologi antichi e sostiene che quando uno di essi si fermerà anche il suo cuore cesserà di battere.
SERIE TV "IL SEGNO DEL COMANDO"
Testi di Renata Bertola e Claudio Secco
Grafiche e web-mastering Claudio Secco
- Tutti i diritti di riproduzione e trascrizione riservati -
 
Torna ai contenuti | Torna al menu