SERIE TV
"PROGETTO EDEN"
A cura di Claudio Secco e Renata Bertola

 
PROGETTO EDEN (EARTH2)

Nazionalità: USA - Anni di produzione: 1994-1995 - Genere: fantascienza
Numero stagioni: 1 - Numero episodi: 21 - Durata episodi: 45 min. (eccetto l'episodio pilota che dura 90 min.)


A cavallo fra il XXII e il XXIII secolo, Devon Adair organizza una coraggiosa spedizione verso il lontano pianeta G-889. La donna vuole offrire alla popolazione della Terra una nuova opportunità e a suo figlio una speranza di guarigione dalla "sindrome", malattia incurabile che colpisce molti bambini nati e cresciuti sulle stazioni spaziali. Il Progetto Eden prevede che un'avanguardia si rechi sul pianeta per organizzare la colonia di New Pacifica, destinata a ospitare 250 famiglie di coloni disposti a rischiare la loro vita per fondare una nuova civiltà. Dopo un viaggio di 22 anni, Devon e i suoi compagni sono costretti ad atterrare a migliaia di chilometri da New Pacifica. Qui inizia la lunga odissea verso la loro meta, un viaggio sulla superficie di un pianeta incantevole, che nasconde però molti segreti e molti pericoli.

 
 

 

 

Debrah Farentino è DEVON ADAIR

Come figlia dei creatori delle stazioni spaziali, Devon avrebbe potuto vivere agiatamente, circondata dalle comodità, ma per amore del suo unico figlio Ulysses ha scelto di affrontare gli imprevisti e le difficoltà dell'ignoto creando e portando a compimento il Progetto Eden. Una volta giunta sul pianeta G-889, Devon dimostra coraggio e capacità organizzative, riuscendo a mantenere unito il gruppo anche quando le divergenze di opinioni rischiano di compromettere l'impresa. Ma a volte tutte queste responsabilità sono troppo onerose anche per lei.

 


 

 

Clancy Brown è JOHN DANZIGER

Se Devon è la mente del gruppo, John Danziger ne è sicuramente il braccio. Meccanico di talento, riesce a riparare e qualunque mezzo di trasporto, spesso aiutato dalla figlia True. Il suo carattere impulsivo lo porta a volte ad agire avventatamente e a litigare con i compagni, soprattutto con Devon, con la quale ha un rapporto contraddittorio. John infatti è un uomo dal carattere indipendente e mal si adatta a eseguire gli ordini, ma nutre un grande rispetto per l'intelligenza e il coraggio di cui Devon fa mostra in più occasioni.

 


 

 

John Gegenhuber è MORGAN MARTIN

Il povero Morgan è rimasto coinvolto nel Progetto Eden solo a causa della partenza anticipata. Infatti non avrebbe dovuto lasciare la base spaziale e il pianeta G-889 non esercita su di lui alcun fascino. Fatica ad adattarsi alle improvvisazioni indispensabili per sopravvivere e preferisce trovare rifugio nella realtà virtuale. Ma un poco alla volta riuscirà ad accettare la situazione e pur non avendo la stoffa del pioniere dimostrerà un coraggio che neppure lui sapeva di avere, arrivando a rischiare la propria vita per salvare l'adorata moglie Bess.

 


 

 

Rebecca Gayheart è BESS MARTIN

La moglie di Morgan è quella che meglio si adatta alla dura vita sul pianeta. Bess infatti è figlia di minatori ed è l'unica del gruppo a essere cresciuta sulla Terra. Sa cosa significa la parola sacrificio e il freddo e la fame non la spaventano. All'inizio viene considerata con sufficienza dagli altri membri del gruppo, ma ben presto riesce a dimostrare che il suo spirito di iniziativa può essere molto utile per cominciare una nuova vita. Anche se a volte deve scuotere Martin per fargli affrontare la realtà, Bess ama suo marito e sarebbe disposta a qualunque sacrificio per lui.

 


 

 

Jessica Steen è JULIA HELLER

Pur essendo stata geneticamente modificata per essere predisposta all'esercizio della medicina, Julia incontra molte difficoltà di fronte alle emergenze che si presentano su un pianeta sconosciuto. E' un ottimo medico e uno scienziato brillante, ma si percepisce in lei qualcosa che la spinge a isolarsi dal resto del gruppo. E' capace di restare un'intera notte alzata per studiare un nuovo virus, ma ha difficoltà a passare una serata a chiacchierare con i compagni. Forse è il suo carattere, forse sente il peso della responsabilità di mantenere in salute tutto il gruppo, oppure è il segreto che cela a renderla così diversa?

 


 

 

Sullivan Walker è YALE

Del passato di Yale non si sa nulla, tranne che prima di diventare il tutore di Ulysses deve aver commesso un crimine molto grave. Infatti gli Yale sono criminali modificati e predisposti all'insegnamento e tutti i ricordi del loro passato vengono cancellati. Con il tempo però gli Yale hanno mostrato reazioni violente e sono stati soppressi. Quello naufragato sul pianeta G-889 è l'ultimo rimasto. La sua capacità di accedere a informazioni di ogni genere è molto apprezzata e Devon si fida di lui, mentre altri membri della spedizione non si sentono a proprio agio vicino a lui.

 


 

 

Antonio Sabato Jr. è ALONZO SOLACE

Alonzo non avrebbe dovuto mettere piede sul pianeta. Lui è un pilota e non riesce a concepire altra vita che quella nello spazio. Invece si ritrova inchiodato sulla terraferma, con una frattura che lo costringe a usare prima un mezzo di locomozione e poi le stampelle. Fa molta fatica ad adattarsi a questa nuova vita e a rendergli le cose ancora più difficili contribuiscono i Terriani, una forma di vita autoctona che per qualche misteriosa ragione ha deciso di comunicare con tutto il gruppo tramite i suoi sogni. All'inizio queste esperienze per lui così nuove lo sconvolgono, ma a poco a poco Alonzo scoprirà che le sue capacità professionali possono essere molto utili alla spedizione.

 


 

 

Joey Zimmerman è ULYSSES ADAIR

Sulla stazione spaziale il sogno di Ulysses era semplicemente quello di diventare grande, ma sembrava irrealizzabile. Nessun bambino affetto dalla Sindrome aveva mai superato i nove anni di età. Una volta sul pianeta G-889, grazie ai Terriani, Uly può riappropriarsi del suo futuro e tornare a vivere come un bambino normale, anche se deve imparare a correre, ad arrampicarsi sugli alberi e a fare tutte quelle cose che fino ad allora gli erano state negate. I cambiamenti che i Terriani hanno apportato al suo DNA lo rendono il primo di una nuova razza, un anello di congiunzione fra gli alieni e gli esseri umani.

 


 

 

J. Madison Wright è TRUE DANZIGER

Cresciuta senza il sostegno di una mamma, True ha sviluppato un grande attaccamento nei confronti di suo padre che la coinvolge in tutto ciò che fa. Forse per questo presenta molte contraddizioni. E' vivace e impulsiva, come una qualsiasi bambina della sua età, ma sa essere anche molto matura e responsabile, soprattutto nei confronti di suo padre. Il sogno più grande di True è quello di possedere un animale domestico e proprio per questo rischia più volte di mettere in difficoltà il Progetto Eden. A volte è un po' invidiosa delle attenzioni riservate a Uly, ma fra i due bambini si svilupperà una bella amicizia.

 


 

RICORRENTI

 

 

 

Terry O'Quinn è REILLY

Rappresentante del Consiglio, Reilly controlla i movimenti dell'ignaro gruppo dalla sua postazione satellitare. Si mantiene segretamente in contatto con uno dei pionieri, cercando di ottenere informazioni, soprattutto sulla trasformazione genetica del piccolo Uly. I dati che potrà raccogliere, offriranno al Consiglio il controllo su una possibile cura della Sindrome. Ma è un uomo poco incline all'emotività e alla filantropia e i suoi intenti non sono certo disinteressati.