PUNTATE - Serie TV - Olenka

Vai ai contenuti

Menu principale:

OLENKA

Nazionalità: Italia - Anno di produzione: 1973 - Prosa Televisiva - Genere: giallo - Numero puntate: 2 - Durata puntate: 73 min.

La storia si svolge in una remota provincia della Russia. Qui, il conte Karneev e il suo amico Sergej Kamisciov, giudice istruttore locale, si invaghiscono entrambi di Olenka, una bella ragazza figlia del guardaboschi della tenuta del conte. Dopo essersi sposata con il vecchio Urbanin, Olenka intreccia una relazione amorosa sia con Kamisciov che con Karneev. Durante una festa, Olenka viene ferita mortalmente nel bosco. Al giudice Kamisciov tocca il compito di indagare sul suo delitto.

La realizzazione di questa guida è stata possibile grazie all'amichevole contributo di Carla Romanelli
PUNTATE
Una produzione RAI Radiotelevisione Italiana - Dal romanzo "Un Dramma di Caccia" di Anton Čechov - Sceneggiatura di Alessandro Brissoni e Mita Kaplan, con la collaborazione di Nazareno Marinoni – Commento musicale di Gino Negri e Mita Kaplan – Scene di Filippo Corradi Cervi – Costumi di Maud Strudthoff – La sigla finale è cantata da Carla Romanelli – Regia di Alessandro Brissoni

Con Osvaldo Ruggieri (Sergej Kamisciov), Paolo Carlini (Conte Karneev), Carla Romanelli (Olenka), Carlo Bagno (Urbenin), Massimo De Francovich (il direttore del giornale)

Come molti sceneggiati degli anni sessanta e settanta, Olenka è un'opera televisiva tratta da un classico della letteratura ottocentesca; in particolare dal romanzo più lungo dello scrittore Anton Čechov, "Un dramma di caccia" (noto, in alcune edizioni col titolo di "Caccia tragica"). All'epoca, molti capolavori della letteratura russa, specialmente di Dostojevskij, avevano trovato la loro trasposizione televisiva in numerosi sceneggiati Rai di grande successo, come "Umiliati e offesi" (Vittorio Cottafavi), "Il giocatore" (Edmo Fenoglio), "L'idiota" (Giorgio Albertazzi), "I fratelli Karamazov" e "I demoni" (Sandro Bolchi).

Diversamente da come accadeva in quegli anni, le puntate si aprono con il solo titolo, senza nessuna menzione del cast se non nei titoli di coda. Il bello e malinconico tema musicale, affidato ad un ensemble orchestrale ridotto dove prevalgono i fiati si ripete, con opportune variazioni, sia attraverso le due puntate che nella sigla. Lo stesso tema viene canticchiato o suonato da alcuni personaggi dello sceneggiato.
PRIMA PUNTATA
Trasmesso per la prima volta su RAI 1 il 15 marzo 1973

Con Giusi Raspani Dandolo (Nastassia), Giuseppe Fortis (Kusmà), Otello Cazzola (Kaetan), Dino Peretti (Ilià), Simonetta Bignami (Mascia), Carlo De Carolis (il figlio di Urbenin), Stefano Tessore (Sacha), Armando Alzelmo (Polikarp), Cesare Bettarini (Nikolaj), Luciano Melani (Pavel), Leonardo Severini (Kalinin), Elettra Bisetti (Nadia), Dory Dorika (la moglie di Kalinin), Giorgio Barbafiera (un invitato)
Il conte Karneev, ricco possidente terriero e proprietario di un palazzo nobiliare in una remota provincia russa, riceve la visita di Sergey Kamisciov, giudice istruttore della zona e suo grande amico. Durante una passeggiata nel bosco, i due fanno la conoscenza della bella Olenka, la figlia del nuovo guardaboschi assunto dall'intendente del conte, Urbanin. Olenka è una ragazza che vorrebbe trovare una sistemazione matrimoniale per migliorare la sua condizione sociale, ed anche per lasciarsi alle spalle la responsabilità di occuparsi del padre malato. Sia il conte che Sergej sembrano ammirare la fanciulla e vorrebbero, l'uno all'insaputa dell'altro, intraprendere una relazione sentimentale con lei; i due vengono però preceduti dal vecchio e scontroso Urbanin che, essendo rimasto vedovo, ha bisogno di una donna che lo aiuti ad occuparsi della casa e dei suoi due figli. Il matrimonio fra Olenka e Urbanin inizia immediatamente col piede sbagliato: la giovane accusa il marito di non essere ricco abbastanza e, inoltre, non si prende cura adeguatamente dei figliastri. Olenka inizia intanto una relazione passionale con Kamisciov, divenendone amante. Il giovane giudice vorrebbe scappare via con lei, ma, a rovinare i suoi piani, si intromette Karneev che vorrebbe mettere le mani sulla giovane…

  • Carla Romanelli, nello stesso periodo, ha interpretato Melita Kelly nell’episodio "Space Brain" (20) della serie "Spazio 1999".
  • Carlo Bagno è stato fra gli interpreti di "Un Certo Harry Brent" e del "Pinocchio" di Luigi Comencini.
  • Olenka, in russo, è il diminutivo di Olga.
SECONDA PUNTATA
Trasmesso per la prima volta su RAI 1 il 22 marzo 1973

Con Dino Peretti (Ilià), Elettra Bisetti (Nadia), Leonardo Severini (Kalinin), Dory Dorika (la moglie di Kalinin), Giorgio Barbafiera (un invitato), Giuseppe Fortis (Kusmà), Marisa Bartoli (Zossia), Armando Alzelmo (Polikarp), Otello Cazzola (Kaetan), Luciano Melani (Pavel), Mauro Barbagli (Polugradov), Giorgio Trestini (Trifon), Renato Paracchi (Jegor)
Il conte Karneev è riuscito nell'intento di diventare l'amante di Olenka. Per rafforzare la sua posizione, ha anche licenziato suo marito Urbenin con l'accusa di malversazione. Sergej, dal canto suo, sebbene ancora innamorato, inizia a nutrire per la ragazza un certo disprezzo; egli si rassegna dunque a lasciare Olenka all'amico. Urbenin, intanto, abbandonato dalla moglie e ritrovatosi disoccupato, diventa preda di un profondo stato depressivo. Durante una festa a palazzo Karneev, dove fa la sua apparizione la moglie segreta del conte, giunge la notizia che Olenka è stata ferita gravemente con un pugnalata. Kamisciov, suo malgrado, si occupa delle indagini e interroga Olenka, ormai moribonda, ma questa non riesce a fare il nome del suo assassino. Gli indizi e le indagini puntano su Urbenin, accusato del delitto per gelosia. Il vecchio marito si dichiara innocente e, nonostante alcuni elementi contraddittori, viene comunque condannato e deportato in Siberia. Otto anni dopo, Kamisciov decide di pubblicare un romanzo basato sugli eventi di quei giorni. Nel manoscritto, consegnato a un giornalista, si cela la soluzione del mistero dell'assassinio di Olenka…

  • "Olenka", assieme ad altri classici sceneggiati Rai, venne riproposto durante la rassegna RomaFictionFest, luglio 2007, nella sezione "Retrospettiva".
  • Le riprese nel bosco sono state effettuate nel parco della Villa Cavour, a Santena in provincia di Torino. Gli interni, invece, furono realizzati negli studi del centro di produzione RAI di Milano.
SERIE TV "OLENKA"
Testi di Giuseppe Turdo con la consulenza di Carla Romanelli
Grafiche e web-mastering Claudio Secco
- Tutti i diritti di riproduzione e trascrizione riservati -
 
Torna ai contenuti | Torna al menu